College Camp, via alle selezioni per i Collegi e le Residenze universitarie

Si è aperto il bando per il College Camp, il concorso di ammissione per gli studenti che desiderano aderire alla proposta formativa dei Collegi e delle Residenze universitarie dell’Università Cattolica

Il mese di luglio è il mese del College Camp, il concorso di ammissione ai Collegi e alle Residenze universitarie dell’Università Cattolica che vede schierato in prima linea il lavoro dell’ufficio Agevolazioni Economiche di EDUCatt. Come ogni anno la Fondazione si prepara ad accogliere nelle sedi di Milano, Piacenza e Roma le domande di ammissione degli studenti che decidono di aderire al progetto formativo dei Collegi e delle Residenze universitarie, organizzando per ogni sede una serie di appuntamenti.

Durante i College Camp, che si svolgeranno a Milano il 12, 17, 19 e 24 luglio, a Piacenza il 17 luglio e a Roma il 23 luglio e il 24 settembre, viene presentato ai ragazzi il progetto formativo che integra la proposta educativa dell’Università Cattolica, anche attraverso visite guidate presso le strutture abitative. Elemento fondamentale dell’appuntamento rimane il colloquio conoscitivo degli studenti, svolto da una commissione composta da due membri dell’Istituto Toniolo, il presidente o un delegato di EDUCatt, docenti dell’Ateneo, l’Assistente Ecclesiastico Generale dell’Università e tre collaboratori indicati da EDUcatt, Università Cattolica e Istituto Toniolo. Il colloquio, che da quest’anno sostituisce in toto la prova scritta di cultura generale, ha il fine di valutare se le attitudini dello studente sono in linea con la proposta dei Collegi e delle Residenze universitarie, in modo che i ragazzi vengano inseriti in contesti idonei e capaci di valorizzare le loro inclinazioni personali. A fine luglio verrà infine compilata una graduatoria degli studenti la cui domanda è stata accolta.

L’ufficio Agevolazioni Economiche di EDUcatt che organizza i College Camp deve ogni anno saper coordinare e mettere in sinergia diversi agenti che collaborano alla realizzazione del bando: a partire dai collaboratori che verificano i requisiti ISEE e dagli specialisti che valutano le attitudini dei ragazzi, fino ai tutor dei collegi e agli uffici che si occupano della comunicazione dell’iniziativa. L’onere non è tuttavia solo organizzativo, ma anche strategico. Parte del lavoro è infatti anche quella di intercettare le tendenze e le nuove esigenze degli studenti e dei genitori per formulare soluzioni capaci di rispondere ai nuovi bisogni. Negli ultimi anni si è per esempio registrata una maggiore partecipazione ai College Camp delle famiglie, che molto spesso accompagnano i figli fuorisede nelle città destinate ai futuri studi universitari. Sarà pertanto necessario pensare a delle proposte anche per i genitori, come per esempio visite guidate dell’Ateneo.

Il «diritto a studiare bene e con successo» passa anche da qui, dal dare l’opportunità agli studenti di inserirsi in un sistema abitativo pensato per valorizzare i talenti attraverso una specifica proposta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *