Ascoltare la voce di chi lavora per gli studenti

Attraverso il questionario rivolto al Personale Tecnico Amministrativo della Fondazione e dell’Università Cattolica verrà analizzato l’uso e la conoscenza dei servizi EDUCatt, con lo scopo di sviluppare un percorso di dialogo e collaborazione sempre più funzionale: si tratta di informazioni preziose anche per valutare la varietà dei bisogni degli utilizzatori dei servizi.

Dopo le indagini di soddisfazione condotte negli scorsi mesi all’interno di gruppi di studenti e docenti, ora è il turno del Personale Tecnico Amministrativo (PTA) di EDUCatt e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Si tratta di una delle tappe previste all’interno del programma del Progetto LIFE (Lightening Innovations For Empowerment), che ha lo scopo di raccogliere e ascoltare la voce e le idee di tutte le componenti della comunità universitaria. A partire dal 2017 lo staff di psicologi di EDUCatt, attraverso dei questionari quantitativi e soprattutto durante i Focus Group condotti all’interno delle community di Milano e di Roma, ha potuto analizzare i suggerimenti e le opinioni degli studenti sui servizi della Fondazione, rivolti in particolar modo ai temi del diritto allo studio e all’efficacia della mission di EDUCatt. Anche i professori sono stati interpellati, attraverso un questionario che analizzava le loro considerazioni sui servizi della Fondazione, in particolare sulla ristorazione.

Grazie al prezioso supporto del Nucleo di Valutazione dell’Università, nel corso del mese di settembre il Personale Tecnico Amministrativo delle sedi di Milano e Piacenza ha ricevuto un questionario per valutare la conoscenza e l’uso dei servizi EDUCatt. All’interno dei questionari è tenuto in grande considerazione il fatto che i dipendenti possono essere punti di riferimento per gli studenti che vogliono entrare in contatto con la Fondazione: attraverso le loro risposte sarà possibile valutare in che modo il PTA può fungere da ponte che collega e avvicina lo studente ai servizi EDUCatt.

Con la prospettiva di Focus Group previsti anche per i lavoratori di EDUCatt e dell’Università Cattolica, il Progetto LIFE vuole creare una maggiore apertura e un dialogo sempre più fluido con la comunità universitaria; l’obiettivo è un’integrazione sempre più funzionale, per migliorare sempre più la qualità del percorso universitario e dell’esperienza dello studente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *