Il B&B di EDUCatt: Budget e Bilancio come strumenti strategici

Premessa necessaria alla definizione di una strategia aziendale è l’analisi/diagnosi delle azioni e dei risultati raggiunti: così Budget e Bilancio di missione sono strumenti sinergici per la Fondazione.

Alle soglie della pubblicazione del nuovo Bilancio di missione preme una riflessione sulla necessità di uno strumento di rendicontazione quantitativa e qualitativa che dia notizia delle scelte dell’azienda e dei risultati raggiunti (o disattesi) e, infine, che risponda con precisione alle difficili domande sull’identità della Fondazione, sulla sua missione e sul senso del suo operato.

Le potenzialità del bilancio di missione (o bilancio sociale) non si esauriscono nella volontà di comunicare agli stakeholders il livello di perseguimento della mission prestabilita, gli obiettivi raggiunti e il grado di responsabilità con il quale si è giunti ai risultati, ma si ampliano nell’uso del documento come importante strumento di organizzazione e gestione, che favorisce la coesione delle persone all’interno dell’organizzazione e aiuta a riscoprire il senso delle attività quotidiane, come strumento di verifica istituzionale, per valutare la coerenza delle attività condotte con la mission, ma soprattutto come essenziale meccanismo di elaborazione di una strategia aziendale che risponda alla domanda “chi voglio essere domani?”.

Proprio in questo ultimo compito il Bilancio sociale è soccorso da un altro strumento, prospettivo per natura, che nasce proprio in risposta all’interrogativo sul domani: il budget o bilancio preventivo è infatti un documento che non solo guarda al passato impostando una previsione di spesa sulla base degli anni precedenti, ma soprattutto proietta lo sguardo in avanti chiedendosi e immaginando ciò che l’azienda vuole essere nel futuro, cercando una risposta pragmatica alla sostenibilità di tale immaginazione e predisponendo gli strumenti necessari in termini di spesa al raggiungimento dell’obiettivo.

Sebbene entrambi siano strumenti di visione, la loro prospettiva è diametralmente opposta: se il bilancio è uno strumento di rendicontazione che guarda al passato documentando gli intangibili e analizzando l’impatto dell’azienda sulla società, il budget è strumento prospettico proiettato al futuro che, alla luce del “chi siamo” delineato dal bilancio, può lavorare sul “chi vogliamo essere domani”. La lettura simultanea dei due documenti consente a EDUCatt di ottenere una fotografia completa dell’organizzazione e di come essa opera, mentre i loro sguardi complementari concorrono all’elaborazione di una strategia aziendale che, con una buona dose di creatività, lavori al raggiungimento efficace e al miglioramento della nostra mission, ovvero all’ideale di «fornire a tutti coloro che varcano le soglie dell’Università per studiare, e che lo meritino, il modo di attendere allo studio e alla formazione della loro personalità o di prepararsi all’esercizio professionale» (Padre Agostino Gemelli).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *