Per un Campus più smart e green: le novità dalla sede di Piacenza

A Piacenza sono in atto numerosi cambiamenti e iniziative, tutti orientati al miglioramento della vita degli studenti, con un occhio rivolto alla sostenibilità.

In quanto Ente per il Diritto allo Studio EDUCatt ha come scopo l’espletamento di «ogni ulteriore attività inerente all’attuazione del diritto allo studio, a essa demandata dall’Università Cattolica». In questo senso si occupa (e preoccupa) di tutte le iniziative prettamente di supporto alla carriera, come l’erogazione di aiuti economici e borse di studio, la produzione di materiale per i corsi e la gestione delle mense dislocate sul territorio.

Tra tutte queste facilities rientrano anche gli interventi che EDUCatt mette in atto costantemente nei confronti del pubblico universitario per migliorarne la qualità della vita e rendere l’esperienza in Campus sempre più coinvolgente e funzionale.

Una delle novità del mese di ottobre della sede di Piacenza strizza l’occhio ai ritmi sempre più serrati che si vivono nella società odierna; soprattutto per il pubblico di un Ateneo come Università Cattolica, incastrare tra loro lezioni e impegni risulta complicato e molto spesso si rischia di non riuscire a fruire dei servizi essenziali.

È nell’ottica di continui sforzi per attuare questi miglioramenti che EDUCatt, in collaborazione con il Bar dell’Università, apre in via sperimentale il Corner: uno stand attivo nella Piazzetta della Facoltà di Economia e Giurisprudenza dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.15 alle ore 11.30.
Nel corner sarà possibile trovare proposte di caffetteria tradizionale e un assortimento di prodotti da forno e dolciari: caffè americano (disponibile in pratiche confezioni per il take away), brioches, focacce e succhi di frutta.
L’intervento si è reso necessario per l’alto flusso di visitatori che ogni giorno, dall’ora di colazione fino all’happy hour, converge verso il Bar di via Emilia Parmense 84.

Lo sforzo ulteriore da parte di EDUCatt è quello di ridurre sensibilmente l’utilizzo di packaging plastici, preferendo ai bicchieri usa e getta per il caffè pratici contenitori in materiale riciclabile.

In questo senso la Fondazione si impegna nella mission plastic free anche nei Collegi e nelle Residenze del territorio piacentino. Presso il Collegio Sant’Isidoro e la Residenza Gasparini, infatti, è stato distribuito a ogni studente un pratico kit per la cucina composto da piatto fondo, piatto piano, bicchiere e posate.
L’intento è quello di disincentivare l’utilizzo di stoviglie di plastica monouso e ridurre così notevolmente il volume di rifiuti inquinanti per il pianeta.

Le due azioni attuate nel Campus di Piacenza, seppur con modalità e scopi diversi, remano nella stessa direzione: contribuire a migliorare la società in cui viviamo attraverso piccoli gesti che rendano più semplice e sostenibile la vita di tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *