Project management, stabilite le Linee Guida di EDUCatt

Il gruppo di lavoro sul project management per l’organizzazione e la gestione dei progetti condivide i risultati del suo percorso con il personale della Fondazione.

«Nel project management è possibile applicare la stessa metodologia a diversi settori; in ciascun tipo di progetto il processo è identico, che si debba mandare in orbita uno shuttle o aprire una nuova linea della mensa in università. Il nostro gruppo di lavoro ha così individuato dei documenti validi a livello internazionale che, adattati alla specifica realtà di EDUCatt, verranno adoperati nel corso dei progetti di futura realizzazione». Così Stefano Terraneo, membro del gruppo di lavoro sul project management attivo dallo scorso giugno, descrive il processo che ha portato all’individuazione dei modelli dei documenti che verranno adoperati dai responsabili dei progetti all’interno della Fondazione e ai due momenti formativi a loro dedicati.

Sono proprio la formazione e la cultura aziendale a essere gli obiettivi del gruppo di lavoro sul project management, il quale, durante gli scorsi mesi, ha preparato e testato i modelli di documenti che saranno presto messi a disposizione (in una apposita area su Droppox) per chi, sulla base della propria funzione e del proprio ruolo in EDUCatt, avrà a che fare con la gestione e l’organizzazione dei progetti. Per presentare e iniziare a prendere familiarità con questi modelli sono stati organizzati, nelle prime settimane di ottobre, due incontri di formazione: in queste occasioni, accanto a momenti di riflessione (guidati della psicologa Daniela Lotenero) sulle esperienze passate e alla condivisione su cosa voglia dire realmente far parte di un progetto, c’è stata la possibilità di entrare nello specifico del project management, con la presentazione del documento sulle Linee Guida (fondamentale per comprendere come affrontare un progetto e come applicarvi i modelli predisposti) e la possibilità di “esercitarsi” applicando su un progetto di futuro avvio in EDUCatt i punti e le richieste previste nei documenti a modello.

A partire da documenti applicati e regolamentati su un piano internazionale, l’Ente ha a disposizione modelli costruiti ad hoc per le proprie esigenze e le proprie specificità: dallo studio di fattibilità e le sue componenti di organizzazione e pianificazione alla valutazione dei rischi e le azioni da mettere in pratica per contenerli o mitigarli, EDUCatt ora ha a disposizione modelli con cui confrontare i propri progetti per garantirne una riuscita ottimale. Il gruppo di lavoro sul project management resta sempre a disposizione, a seconda delle esigenze, per qualsiasi tipo di necessità e supporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *