UCSC Charity shop: un posto nuovo per la solidarietà

Nel campus dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, nelle settimane dell’Avvento, apre il primo Charity Shop, dove si potranno fare donazioni per i progetti di solidarietà dell’Università e acquistare prodotti legati a iniziative benefiche.

Il 9 dicembre, in pieno Avvento, apre in Università Cattolica, in via Lanzone al numero 24, il primo Charity shop dell’Ateneo, gestito in collaborazione con EDUCatt. L’idea è quella di dare una casa a tutte le iniziative di solidarietà lanciate dall’Università e da Fondazioni e Associazioni a essa collegate e di dare a chiunque lo voglia la possibilità di sostenerle.

Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18, sarà possibile contribuire, attraverso l’acquisto di un’esclusiva t-shirt o di una borraccia, alla causa del progetto #Shareyourfuture, nato dalla collaborazione tra Università Cattolica del Sacro Cuore e Arcidiocesi di Milano, che promuove un intervento di formazione, che l’anno scorso ha portato in Italia cinque giovani studenti siriani cristiani provenienti dalla comunità monastica di Deir Mar Musa.

Nel Charity shop, inoltre, troveranno posto i prodotti (già acquistabili anche nello shop presso Mensa&Pizza.9) del marchio Casa Fogliani di EDUCatt, che, con il progetto Buoni a far del bene, nato nel 2018 e già operativo, reinveste la marginalità della vendita in attività di solidarietà che aiutano gli studenti in difficoltà economiche a portare a compimento con successo la propria carriera universitaria (http://www.casafogliani.it/2019/11/10/buoni-a-far-del-bene/)

L’Associazione Francesco Realmonte Onlus, in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, ha deciso di dar vita alla “Linea Adele”.

Anche la “Linea Adele” dell’Associazione Francesco Realmonte Onlus, in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, troverà così una vetrina speciale: biancheria e accessori per la casa e la vita quotidiana, all’insegna di una bellezza etica e solidale, realizzati da un gruppo di giovani rifugiati politici, in un clima di integrazione in cui è possibile mettere a frutto competenze e talenti dando valore al proprio passato ( https://www.francescorealmonte.it/).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *