«Buoni a far del bene»: il progetto di coinvolgimento di Casa Fogliani

A qualche mese dal suo pieno avvio, il progetto di Casa Fogliani continua a sviluppare il suo obiettivo di valorizzare le eccellenze gastronomiche a partire dal prezioso territorio di Castelnuovo Fogliani, ma soprattutto innalza ulteriormente il valore sociale dell’inziativa di accompagnamento di studenti in difficoltà con un nuovo progetto che cerca di allargare il bacino di potenziali fruitori.

La nuova campagna, dal titolo «Buoni a far del bene», intende infatti insistere sull’eccellenza delle selezioni effettuate grazie ai partner che condividono le finalità, mettendo a disposizione della comunità universitaria, dei fornitori e degli amici di EDUCatt e dell’Università Cattolica la possibilità di prenotare già da subito e acquistare – singolarmente o in quantità – dei pacchi dono da consegnare poi a Natale. L’offerta prevede alcune combinazioni standard da 20 e 100 euro, ma è possibile personalizzare completamente la tipologia di pacco scegliendo da un paniere molto ampio e richiedendo, anche online, la composizione: dalla marmellata delle suore trappiste alle mandorle tostate fino ai risotti pronti dell’Azienda Le Mocine, passando ovviamente per le birre Clelia ed Elettra elaborate per Casa Fogliani dal birrificio Argo di Lemignano di Collecchio e per i dolci dal sapore intenso come la stroscia ligure o le visciole, si tratta di un ventaglio di prodotti che delizia l’occhio e il palato, acquistando i quali si contribuisce immediatamente all’accompagnamento di studenti volenterosi ma in difficoltà per tutta la durata degli studi.

Il progetto Casa Fogliani

Casa Fogliani® è il marchio di prodotto, legato alla qualità del marchio di servizio educhef®, che EDUCatt ha creato a partire da Castelnuovo Fogliani; è un’officina creativa nata con l’obiettivo di valorizzare risorse e attività sul territorio e prodotti enogastronomici d’eccellenza.
Il progetto promosso da EDUCatt con Casa Fogliani® intende reinvestire le marginalità in borse di studio, sostegno economico e servizi, finalizzati ad accompagnare studenti bisognosi nel loro percorso universitario.
Acquistando o consumando i prodotti di Casa Fogliani® si contribuisce dunque da subito e concretamente a un progetto ad alto valore sociale.
I prodotti di Casa Fogliani® sono serviti in tutti i bar gestiti da EDUCatt nelle sedi dell’Università Cattolica, in Ristorante.9 a Milano e in alcuni locali selezionati a Milano e in Lombardia. Possono essere acquistati online sul sito www.casafogliani.it o nei Casa Fogliani Shop aperti nella Villa di Castelnuovo Fogliani e in Università Cattolica.

Aderire

Uomini e donne, bambini, famiglie, comunità, dalle periferie – periferie geografiche, sociali ed esistenziali – del mondo. Uomini e donne, che
facciamo tanta fatica a vedere anche quando sono di fronte a noi. Ragazzi e ragazze che non potrebbero neppure sperare in una crescita professionale. Vittime, senza colpa, della “guerra mondiale a pezzi”, un numero impressionante come quello di coloro che si affidano al Mediterraneo come a una via di salvezza, mentre il mare gli si chiude sopra. Sono gli scartati, sono i veri protagonisti dei Vangeli.
Sono ultimi che a partire dal poco – è comunque molto – il progetto di Casa Fogliani vuole recuperare, “adottando” per tutto il percorso universitario uno studente all’anno che si trovi in estrema difficoltà, uno o più giovani che neppure potrebbero iscriversi all’Università Cattolica, che vuole essere università di tutti coloro che abbiano desiderio di crescita e formazione integrale.
La Fondazione EDUCatt intende offrire loro non solo assistenza economica ma innanzitutto accoglienza, cibo, assistenza medica ed eventualmente linguistica o legale per la regolarizzazione dei documenti, fino al raggiungimento del successo nello studio.
Il progetto si è avviato nel 2018 con la collaborazione del CESI (Centro per la solidarietà internazionale dell’Università Cattolica) e della Fondazione Italia-Uganda; a regime, si tratterà di un piccolo passo verso un numero contenuto di ultimi, ma che già oggi hanno volto e nome.
A chi volesse contribuire, all’interno della comunità universitaria o meno, l’acquisto di prodotti di altissima qualità garantisce la possibilità di destinare delle risorse a uno scopo con valore sociale altrettanto eccellente, e fare da subito, e concretamente, un’azione meritevole e portatrice di un messaggio di speranza. Speranza per i beneficati, ma soprattutto per i benefattori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *