Casa Fogliani

Gli apericena in Ristorante.9 tra giallo e noir, verso «La forma dell’arte»

Il Ristorante.9 in collaborazione con Casa Fogliani è tornato a far dialogare letteratura e buona cucina, nel mese d’aprile “in giallo”. Prossimo appuntamento con l’arte e il cibo martedì 21 maggio.

Martedì 17 aprile si è svolto l’apericena letterario Tra giallo e noir, una formula ormai consolidata che prevede la lettura di brani intervallata da una degustazione a tema tra vini accuratamente selezionati e piatti pensati per l’occasione dallo chef Andrea Dell’Edera.
La degustazione, in questo caso, è stata dedicata alla scoperta dei sapori e dei profumi del Salento, tra i vini della cantina di Paololeo e letture «misteriose», per un’indagine a cavallo tra cucina e letteratura.

Il cibo che ha visto protagoniste assolute le Pittule salentine con crema di peperoni, spuma di ricotta e semi di zucca e i Maltagliati allo zafferano su fondo al nero di seppia, vongole e tarallo sbriciolato si è sposato magnificamente con le peripezie poliziesche dell’Università del crimine di Petros Markaris, con la Misura del tempo di Gianrico Carofiglio e con altri intriganti autori, da Jean Claude Izzo a Nero Wolfe.

Il prossimo incontro, martedì 21 maggio, dal nome La forma dell’arte ha invece al cuore la degustazione dei vini della Cantina Tezza. Tra i profumi della Valpantena, sorella appartata della Valpolicella, e il gusto di un territorio autentico abitato sin dalla preistoria, che gode di un microclima temperato formato dall’incontro tra l’arco alpino e le profonde acque del Garda, si svilupperà un apericena impreziosito da abbinamenti creativi ed inediti, disegnati tra pennellate di sapori e parole.

In accompagnamento, questa volta ci saranno le letture di alcuni brani tratti dal volume Galleria di sguardi. Casi editoriali sul mondo dell’arte, in omaggio ai partecipanti, fresco di stampa e di presentazione al Salone del Libro di Torino.

All’apericena La forma dell’arte i piatti saranno le tavolozze di una miscela emozionante.
Ai partecipati della serata, l’onere di essere dei veri critici di cucina e di arte, per cercare di definire gli stili che lo chef Andrea Dell’Edera e le letture orchestreranno.

L’ingresso all’apericena, che sostiene il progetto sociale Casa Fogliani, è a pagamento (30 euro) e su prenotazione e prevede per ogni ospite una copia omaggio di Galleria di sguardi. Casi editoriali sul mondo dell’arte.
Per prenotare è possibile compilare il modulo online sul sito Casa Fogliani, scrivere all’indirizzo email eventi@educatt.org o anche chiamare lo 02.7234.2517.

Simone Biundo

Simone Biundo (Genova, 1990) è insegnante di lettere a Genova in una Scuola secondaria, è editor della rivista «VP Plus», è ricercatore indipendente di storia dell’editoria e della letteratura. Ha pubblicato poesie su «Neutopia», «Margutte», «Poesia del nostro tempo» e «Nuovi Argomenti». Per Interno Poesia è uscito il suo primo libro di poesie, "Le anime elementari" (2020). Con il poeta Damiano Sinfonico, l’attrice e linguista Sara Sorrentino cura la rassegna di poesia contemporanea , poet. – alla libreria Falso Demetrio. Qui in EDUCatt collabora come ghostwriter, SMM e content manager.