La pastorale universitaria nella vita della Cattolica

L’assistente spirituale è come un barcaiolo che accompagna il giovane dalla riva della gioventù al lido della vita adulta. Su questo traghetto i sacerdoti cercano di stare accanto ai ragazzi in modo attento e discreto, rispettando la libertà fresca e inesperta della giovinezza, mantenendo però alta la responsabilità di scegliere il proprio destino. 

Leggi tutto

L’addio di Federer e le lacrime di Nadal

È un’immagine potente che entra di diritto nella storia dello sport: il tennista più amato al mondo e il suo più grande avversario la consegnano alla storia. Senza Nadal, Federer non sarebbe entrato in questo modo nel cuore di milioni di persone. E senza Federer, probabilmente Nadal non sarebbe cresciuto fino a diventare il tennista più vincente nel Grande Slam. Di questo evento epocale per la storia del tennis ma non solo ci parla Francesco Berlucchi, coordinatore della piattaforma Cattolica per lo Sport.

Leggi tutto

Chi sei, tu?

Intorpiditi dagli impegni quotidiani, assonnati dal caldo di un’estate che non si risparmia, distratti e disinteressati, perdiamo spesso di vista ciò di cui davvero abbiamo bisogno. Una riflessione che è, soprattutto, un invito all’ascolto e alla domanda che forse più di tutte importa: chi sono io? La risposta può essere commovente.

Leggi tutto

La notte delle notti

“Veglia perciò questa notte sia il mondo nemico sia il mondo riconciliato. Questo, liberato, veglia per lodare il medico, quello, condannato, veglia per insultare il giudice. Veglia l’uno con cuore devoto, ardente e luminoso, veglia l’altro arrotando i denti, fremente e rabbioso. In breve all’uno la carità non permette davvero di dormire in questa solennità, all’altro non lo permette l’empietà” (Sant’Agostino, Nella veglia di Pasqua, Discorso 219)

Leggi tutto

Come faremo con questo amore che non vuol morire

Come Sanremo ha dimostrato, con le vendite dei libri della poetessa Mariangela Gualtieri schizzate ai primi posti della classifica dei libri più venduti in Italia dopo che Jovanotti ha declamato il suo testo Bello mondo, la poesia ha delle persone interessate a leggerla, solo che a volte non sanno di poterlo essere: di poter essere, cioè, pubblico della poesia.

Leggi tutto