Frutta secca, un cibo da consigliare

La frutta secca, oltre ad un ricca serie di proprietà benefiche per l’organismo, è un alimento molto energetico e ricco di proteine, grassi insaturi, fibre, sali minerali e vitamine, caratteristiche che ne fanno un cibo sano e ottimo da consumare a colazione o negli spuntini, ma anche in particolari fasi della vita.

La frutta secca a guscio comprende noci, nocciole, mandorle, pinoli, pistacchi, anacardi, noci pecan, noci brasiliane e noci di macadamia; fanno eccezione le arachidi che nonostante vengano comunemente integrate nella categoria “frutta secca”, appartengono in realtà alla famiglia delle leguminose, come i fagioli.

Questi prodotti contengono molte proprietà benefiche per l’organismo: sono molto energetici e ricchi di proteine, grassi insaturi, fibre, sali minerali e vitamine, caratteristiche che ne fanno un alimento pratico e sano da consumare a colazione o negli spuntini; possono essere consumati come snack energetico per coloro che praticano attività sportiva, per gli studenti e per le donne in gravidanza.

Questa tipologia di alimento viene definita “frutta oleaginosa” o “lipidica” per il suo elevato contenuto di grassi (60% circa) che, però, si trovano sotto forma di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi (in particolare Omega-6 e Omega-3, i cosiddetti “grassi buoni”).

Questi frutti contengono poca acqua, pochi zuccheri e una buona quantità di proteine (circa il 12-13% per 100 g di alimento). La frutta secca a guscio è molto ricca delle vitamine del gruppo B ed E, di cui sono note le proprietà antiossidanti, di sali minerali come magnesio, potassio, ferro, rame, fosforo e calcio e di fibre.

Nonostante l’apporto calorico sia elevato (circa 600 kcal per 100 g), il consumo di frutta secca a guscio rientra in un corretto e sano regime dietetico. Inoltre, essendo la frutta secca a guscio naturalmente priva di glutine, è un alimento adatto per essere consumato anche dai celiaci.

L’utilizzo della frutta secca in cucina non si limita alla sola colazione: le noci sono ottime nelle insalatone o nei risotti; i pistacchi si abbinano per preparazioni a base di pesce; gli anacardi sono molto buoni nelle insalate di cereali estive; le mandorle si sposano nell’elaborazione di piatti freschi come le farfalle al pesto di zucchine, rucola e mandorle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.