La nuova Relazione di Missione 2021: quello che i numeri non riescono a raccontare

Esce la nuova Relazione di Missione di EDUCatt che riassume alcuni dati del 2021, anno che si è confrontato ancora con lo scenario in divenire dettato dal Covid-19, ma alla cui sfida la Fondazione ha cercato di rispondere con servizi rinnovati e nuovi progetti.

Raccontare i valori che ispirano le proprie decisioni strategiche e operative, verificare la coerenza delle attività realizzate rispetto allo scopo dell’organizzazione, descrivere l’impegno profuso e i risultati ottenuti nei diversi ambiti di lavoro: queste le principali ragioni per cui EDUCatt rendiconta periodicamente il proprio impegno verso gli studenti, le loro famiglie, le componenti dell’Università Cattolica e le istituzioni attraverso la redazione di Report e Bilanci di Missione.

Anche quest’anno la Fondazione ha deciso di produrre un documento di rendicontazione relativa al 2021 con la tecnica del report, che meglio risponde alle esigenze di narrazione che EDUCatt ha sempre manifestato e che si sono intensificate negli scorsi anni. Infatti, fermo restando il rigore necessario nella documentazione, il report offre la possibilità di andare oltre i dati, accompagnandoli con parole e immagini che rivelano le pratiche quotidiane messe in campo dalla Fondazione, fatte di scelte e di valori che i soli numeri non possono raccontare.

Il Report di missione 2021 si confronta ancora con uno scenario influenzato dal dilagare della pandemia che ha caratterizzato, in particolare, il lavoro del servizio di Assistenza sanitaria e consulenza psicologica, ma anche quello del settore ricettivo, con le residenze, i collegi e le mense che hanno continuato a garantire la qualità dell’offerta e la sicurezza degli ospiti e dei lavoratori, non senza sforzi profusi e grande senso di responsabilità da entrambe le parti.

I diversi servizi della Fondazione sono raccontati con dati significativi, fotografie e parole capaci di restituire ai portatori d’interesse le ragioni – che affondano le radici nel valore cristiano che mette al centro la persona – e gli strumenti con i quali EDUCatt ha interpretato la sua missione in base alla realtà che via via si presentava: si costituisce così uno strumento di comunicazione, che consente da una parte di creare dialogo e di instaurare un rapporto di fiducia con i propri stakeholders e dall’altra di riflettere internamente sull’impostazione strategica dell’attività svolta.

La volontà, ancora una volta, è riflettere non tanto sul quanto, ma sul come EDUCatt abbia effettivamente svolto la sua funzione di ente strumentale chiamato a contribuire al progetto educativo dell’Ateneo, non solo attraverso i servizi offerti, ma anche attraverso la capacità di generare effetti quanto più possibile positivi e funzionali alla realtà in divenire della comunità universitaria: una sezione del Report è proprio dedicata agli impatti che EDUCatt ha cercato di generare nell’ambito della sostenibilità, della progettazione e del rapporto con i suoi interlocutori, senza la volontà di misurarne gli esiti, ma solo di tenerne traccia in un documento che sia strumento di riflessione strategica, evidenziando i punti di interesse e gli ambiti di miglioramento possibile.

In tal modo, il Report di missione si unisce agli altri dispositivi di monitoraggio, quali gruppi di controllo, indagini sul campo, valutazioni di fattibilità di cui la Fondazione è andata dotandosi sempre di più negli anni, per valutare le scelte operative dell’Ente e per aiutare, a tutti i livelli decisionali, a comprendere come orientare le proprie attività e come svolgerle nel concreto.

La relazione di missione 2020-21 è disponibile in versione digitale su ISSU a questo link e sulla pagina del sito EDUCatt dedicata.


Contatti

bilanciodimissione.educatt.online
bilanciodimissione@educatt.org
02.7234.2234

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.