La sicurezza al primo posto: nasce il GMV

Per EDUCatt la sicurezza e il controllo nei luoghi di lavoro sono una priorità, soprattutto post Covid-19. È proprio da questa rinnovata e consolidata consapevolezza che nasce il gruppo di lavoro per il monitoraggio e la verifica (GMV) a supporto del Datore di lavoro.

Nella prospettiva di un rientro alla “normalità” in totale sicurezza e alla luce degli adeguamenti necessari dovuti all’emergenza da Coronavirus, tutti i settori produttivi e le realtà aziendali si adeguano alle disposizioni, agendo in trasparenza e con le dovute cautele.

Non fa eccezione la nostra Fondazione che fin da subito si è dimostrata ricettiva ad accogliere le nuove sfide che il post pandemia ha imposto: norme più stringenti in termini di promiscuità degli ambienti, distanze interpersonali e un’attenzione ancora maggiore verso l’igiene degli spazi comuni e non.

Oltre alle azioni messe in atto da EDUCatt per garantire un rientro in sicurezza negli ambienti dell’università, grazie a interventi di rifacimento della segnaletica e la redazione di protocolli, la Governance ha voluto lanciare un segnale chiaro e forte ai suoi stakeholders istituendo il GMV, il gruppo di lavoro per il monitoraggio e la verifica a supporto del Datore di lavoro.

Il team nasce con l’obiettivo di monitorare e verificare la corretta applicazione dei protocolli e dei vademecum elaborati per la gestione dell’emergenza Covid-19 nell’ambito degli spazi lavorativi, dei collegi e delle mense. In EDUCatt si è ormai radicata una cultura del controllo, nata dalla consapevolezza che non bastano procedure corrette ma occorre responsabilmente anche effettuare un monitoraggio sull’applicazione di tali procedure a garanzia di tutti.

Fanno parte di questo GMV anche la Funzione Audit e la Funzione Controllo Qualità. Queste due funzioni, pur con ambiti di competenza diversa, conoscono le tecniche di monitoraggio e quindi, seguendo le logiche della Combined Assurance, è stata creata una squadra di audit composta dalle due funzioni che potesse garantire una ragionevole sicurezza della corretta gestione dell’emergenza sanitaria in atto.

Il coordinamento della squadra è stato affidato alla Funzione Audit, che ha pianificato gli interventi fra i siti e le sedi soggetti a controlli e ha fatto da collettore dei risultati per l’elaborazione di un report standard.

In particolare è stata avviata fin dai primi di maggio una verifica ad ampio spettro di tutti i principali aspetti legati alla gestione dell’emergenza sanitaria in corso negli ambienti di lavoro. In particolare si è utilizzata come strumento di lavoro, la dettagliata check-list prodotta dall’ATS di Bergamo.
Secondariamente è stata affrontata la verifica degli aspetti pratici legati all’applicazione delle procedure interne di gestione di collegi (Vademecum), mense (Manuale HACCP) e uffici (Protocollo interno) che per la loro complessità e importanza strategica per l’Ente devono garantire il più possibile la salute di lavoratori e studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *