Vincere alla lotteria? Da EDUCatt si può

EDUCatt partecipa all’iniziativa della Lotteria degli Scontrini: nei servizi della Fondazione che rilasciano un documento commerciale è possibile richiedere l’applicazione del proprio codice lotteria e prendere parte alle estrazioni della lotteria di Stato.

Un gioco a premi contro l’evasione fiscale: questa l’idea con cui nasce la Lotteria degli Scontrini, il nuovo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate e Dogane in vigore dal primo febbraio 2021.

Per partecipare alla grande lotteria di Stato basta essere maggiorenni ed effettuare un acquisto d’importo superiore a 1 euro con modalità cashless (ovvero non in contanti): se l’acquisto prevede il rilascio di un documento commerciale (scontrino) si può chiedere all’esercente di applicarvi il proprio codice lotteria, personale e univoco, generato a partire dal codice fiscale (per generare il proprio codice lotteria: https://servizi.lotteriadegliscontrini.gov.it/codicelotteria).

Ogni euro di spesa sullo scontrino diventa così un biglietto per la lotteria nazionale con estrazioni settimanali (15 premi da 25.000 euro ciascuno), mensili (10 premi da 100.000 euro ciascuno) e l’annuale con un premio da 5 milioni di euro. Inoltre, all’estrazione non partecipano solo i consumatori ma anche gli esercenti, cioè tutti i venditori che trasmettono telematicamente i corrispettivi corredati dal codice lotteria, con altrettante estrazioni settimanali, mensili e annuale.

Sebbene per gli esercenti non sia obbligatorio aderire all’iniziativa, in EDUCatt lo sforzo coordinato dell’ufficio Budgeting&Controlling e dell’ufficio Approvvigionamenti ha permesso di aggiornare i software di tutti i registratori fiscali nelle varie sedi e di predisporre gli esercizi commerciali della Fondazione per la partecipazione alla lotteria nazionale. Così nei servizi EDUCatt attualmente aperti è già possibile richiedere l’applicazione del codice lotteria sui documenti commerciali che rispettino i criteri stabiliti dall’Agenzia delle Entrate, mentre nei servizi che riapriranno prossimamente, con l’auspicabile miglioramento della situazione sanitaria, tutti gli strumenti sono già predisposti.

E se di norma la lotteria è considerata «una tassa sulle persone che sono scarse in matematica», la gratuità della Lotteria degli Scontrini la rende una bella occasione per i consumatori e per gli esercenti di contribuire alla lotta all’evasione fiscale e di poter sperare, senza troppe illusioni, in un passaggio fortuito della dea bendata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *