Dante sulla bocca (e sulla penna) di tutti: il nuovo Quaderno del Laboratorio di editoria

Fonte di ispirazione per romanzi, commenti, biografie, graphic novels: nel settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri gli studenti del Laboratorio di editoria dedicano al sommo poeta il Quaderno di quest’anno, per orientarsi nella «selva oscura» dei casi editoriali a lui legati.

Una guida per il lettore forse spaesato nell’anno dell’anniversario dantesco: uno strumento che permetta di orientarsi nei gironi dei casi editoriali e giungere, infine, «a riveder le stelle».

Gli studenti-autori-redattori

A settecento anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, di fronte alla «selva oscura» di pubblicazioni che lo trattano, lo vedono protagonista o partono dalle sue opere per arrivare a riflessioni di carattere universale, gli studenti del Laboratorio di editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore presentano il nuovo Quaderno del Laboratorio, dedicato alla figura del sommo poeta: Dante, tutti ne parlano. Il girone dei casi editoriali.

Il ventinovesimo volume della serie diretta dal professor Roberto Cicala vuole essere un “Virgilio di carta” sia per il lettore appassionato e “innamorato” di Dante sia per quello che invece sta iniziando solo ora a conoscere questo personaggio e autore, su cui molteplici voci si sono «squadernate» dalla fine dell’Ottocento a oggi. E non basta soffermarsi sulle maniere in cui il poeta fiorentino è stato raccontato e affrontato da grandi commentatori e firme autorevoli – da Eliot a Barbero, passando per Borges, Contini e Pascoli –, perché vorrebbe dire dimenticarsi delle volte in cui Dante è stato reso protagonista di fantasy, di thriller, di gialli; vorrebbe dire trascurare l’arte nei disegni di Blake, di Doré, di Guttuso; vorrebbe dire non affrontare il mondo del fumetto, con il Dante di Marcello e con l’Inferno di Topolino; vorrebbe dire infine non lasciarsi ispirare da pensieri messi su carta più di settecento anni fa per trovare conforto e confronto nell’attualità (raccontata e recitata, tra gli altri, da Benigni e Cazzullo).

Il Laboratorio di quest’anno, che ha replicato nello svolgimento le modalità virtuali sperimentate per la prima volta lo scorso anno in pieno lockdown, riesce con il supporto di EDUCatt a essere per i partecipanti una prova “sul campo” di cosa significa progettare e curare un libro completo in tutte le sue parti, dalle prefazioni alla quarta di copertina. Non solo: accanto alla realizzazione dell’immagine di copertina e alla creazione del booktrailer del Quaderno (che sarà poi reso disponibili sul canale Youtube del Laboratorio), è di recentissimo avvio l’ampliamento dell’officina anche sui social: i profili Facebook e Instagram del Laboratorio si animano di approfondimenti, contributi video, dettagli sul “dietro le quinte” del Laboratorio per la promozione del volume edito EDUCatt.

Di Dante davvero hanno parlato in tanti, e in tanti continueranno a farlo; in primis gli studenti-autori-redattori e i professori relatori della presentazione di Dante, tutti ne parlano, prevista per mercoledì 12 maggio alle 18 sulla pagina Facebook del Laboratorio di editoria. Dopo l’introduzione del professor Roberto Cicala, si darà avvio a un nuovo viaggio con protagonista e compagno Dante, attraverso i gironi dei casi editoriali da lui ispirati. Si potrà prendere parte alla presentazione cliccando sul seguente link.

Informazioni utili

Il Quaderno del Laboratorio di editoria Dante, tutti ne parlano. Il girone dei casi editoriali, a cura di Valentina Giusti e Martina Vodola, con presentazione di Roberto Cicala e Simona Brambilla, EDUCatt, Milano 2021, 102 pp., 9 euro, è disponibile in formato cartaceo e digitale sul sito di EDUCatt e sui principali e-store.
Il Laboratorio di editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore è presente su Facebook e su Instagram.

[L’immagine a corredo dell’articolo e in copertina di Dante, tutti ne parlano. Il girone dei casi editoriali è stata realizzata dalla studentessa Chiara Marrocco.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *