Casa Fogliani

Fare del bene, una missione che dura tutto l’anno

Per essere buoni non solo a Natale: la Fondazione, attraverso Casa Fogliani, si impegna nella ricerca di prodotti e iniziative per continuare a sostenere studenti in difficoltà. I numeri della campagna 2023 gettano le basi per un futuro che germoglia grazie al seme della solidarietà.

Denish, Omayma, Elmer, Helal, Husain, Nadee, Habtamu, Nelson e Amina: volti e voci che fanno parte di un progetto “buono a fare del bene” grazie al quale possono accedere a strumenti e opportunità per il loro futuro. 

L’edizione natalizia del catalogo Casa Fogliani continua a convincere partner e amici del marchio, che hanno scelto le box personalizzate per i loro regali di Natale: 600 confezioni regalo e 1.700 prodotti distribuiti per la campagna legata alle festività. 

Insieme agli altri contributi raccolti in momenti diversi, ha consentito di raggiungere una somma sufficiente a continuare a mantenere gli impegni già assunti e portare nuovi volti all’interno del progetto di Casa Fogliani e dell’Università Cattolica. Studenti e studentesse che, grazie al loro entusiasmo e alla loro passione, daranno un contributo importante alla vita dell’Ateneo, al loro territorio di provenienza e alla nostra società.

La promessa di Casa Fogliani, ora, è di avanzare nella ricerca, sotto le direttrici della qualità e della sostenibilità, di nuovi prodotti e di nuove aziende virtuose, che a loro volta nascono come progetti sociali, per continuare a reinvestire le marginalità in borse di studio, sostegno economico e servizi, finalizzati ad accompagnare studenti bisognosi nel loro percorso universitario.

Il progetto non scade: ma come contribuire?

Acquistando i prodotti di cartoleria e food disponibili su www.casafogliani.it e negli shop di Milano in via Lanzone 24 (info e acquisti sul posto, lun.-ven. ore 10-19, per email progetto@casafogliani.it) e a richiesta a Roma presso il duepunti Service, regalando una video ricetta dello chef Andrea dell’Edera o donando attraverso l’area Partecipa del sito. Ma anche, per i docenti, scegliendo per gli eventi il Ristorante.9, da quest’anno ancor più strettamente connesso al progetto.

È possibile seguire gli aggiornamenti sul progetto dal sito web ufficiale e sui profili Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *