Parole e immagini dai Collegi: testimonianze e Bilanci di Missione

Nei Bilanci di Missione il Collegio Augustinianum e il Collegio Marianum tirano le somme sull’anno accademico appena terminato; nonostante le difficoltà c’è tanta voglia di ripartire, e i collegiali di tutte le sedi lo raccontano in una nuova pubblicazione EDUCatt e sui social.

Non è mai facile tirare le somme di un periodo esteso e ricco come l’anno accademico, a maggior ragione se la riflessione viene fatta anche sui giorni di incertezza e di confusione che hanno caratterizzato i primi mesi del 2020. Le difficoltà nel gestire con serenità e sicurezza l’emergenza sanitaria – e tutto quello che essa ha comportato – non sono mancate e però non hanno posto un freno alle missioni educative e alle proposte di crescita e di condivisione che rendono i Collegi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore «luoghi sicuri e accoglienti come sempre, in grado di offrire le condizioni ottimali anche per un’esperienza formativa umanamente ricca e arricchente».

Il direttore di EDUCatt Angelo Giornelli, nel descrivere così le residenze universitarie e nel ricordare, in una lettera aperta alla community collegiale, i corretti comportamenti da tenere e le principali direttive da seguire nelle strutture, racconta una realtà che si è saputa reinventare, complice la tecnologia, cogliendo occasioni e suggerimenti per riproporre i momenti e le occasioni che tradizionalmente avrebbero avuto luogo in presenza durante il 2020. Per questo motivo uno strumento come il Bilancio di Missione, che già in una situazione di normalità risulta prezioso e utile, diventa nell’edizione 2020 un’eccezionale occasione di sintesi e di riflessione, nel condividere quanto è stato raggiunto e portato a termine e nel porsi obiettivi e aspirazioni per il futuro prossimo, calato in un contesto storico mai prospettato prima nella storia dei Collegi.

Il Bilancio di Missione del Collegio Augustinianum, che giunge alla quarta edizione, è introdotto dal direttore Edoardo Grossule, che mette in luce le opportunità create con il «collegio a distanza», una sfida che ha stravolto il fitto programma di iniziative ed eventi previsto dagli Agostini. Grazie a una dovuta accelerazione sull’impiego di piattaforme online per didattica, formazione e comunicazione, tutta la comunità collegiale ha reagito con prontezza ed entusiasmo alle alternative digitali proposte con sempre maggior frequenza nel corso dei mesi di lockdown; per Grossule «ciò che è stato fatto durante l’emergenza non sarebbe stato possibile senza una solida base di condivisione e amicizia costruita negli anni precedenti. In altre parole, è il vivere nello stesso luogo, condividendo alcuni princìpi fondamentali, che rappresenta, più di ogni altra iniziativa, la componente formativa e di crescita capace di rendere unica l’esperienza del collegio. Il Bilancio di Missione di quest’anno dimostra che la sfida è stata vinta».

I ragazzi del Collegio Augustinianum durante il ritiro spirituale
in preparazione del Santo Natale a Verona.

La voglia di fare e di essere presenti (anche se non fisicamente) all’interno delle mura del Collegio è evidente anche dalle pagine della terza edizione del Bilancio di Missione del Collegio Marianum; le studentesse hanno raccontato in che modo proposte culturali, attività di formazione della persona e di ricreazione si siano arricchite grazie a una comunicazione social sempre maggiore e sempre più presente. Maria Grazia Fiorentini, direttrice del Collegio, nella sua lettera di presentazione sottolinea come «quello che all’apparenza si caratterizza per essere un “percorso a metà” dimostra, in realtà, la solidità di una comunità che condivide i medesimi valori, ma soprattutto che si connota per la sua irrinunciabile dinamicità e la capacità di realizzare la sua mission dotandosi di strumenti e modalità sempre nuovi, al passo con le concrete esigenze del tempo in cui vive».

Le ragazze del Collegio Marianum in visita ai mercatini natalizi di Trento.

I due Collegi milanesi racchiudono nei loro Bilanci di Missione quanto è stato vissuto e sperimentato all’interno di tutte le comunità residenziali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, accomunate dalla necessità di vivere il Collegio durante l’emergenza e dalla speranza sempre costante e viva nel credere, con tutto il cuore, che la situazione si risolverà per il meglio. L’auspicio di vedere pubblicati altri Bilanci di Missione provenienti da tutte le sedi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (e il progetto, sicuramente realizzabile nel prossimo futuro, di un complessivo Bilancio dei Collegi) si va per il momento a concretizzare in una nuova pubblicazione, nata dalla penna e dagli smartphone dei collegiali stessi. Per non perdere preziosi momenti di riflessione e istanti che si sono andati a “cristallizzare” in parole, foto e video, è stato realizzato, sempre con il supporto tecnico di EDUCatt, un volume, disponibile gratuitamente in formato epub, intitolato Esperienze in Collegio ai tempi del Covid. Una raccolta di testimonianze di “vita vissuta” di chi è rimasto all’interno delle stanze dei Collegi durante il lockdown e di chi invece si trovava distante, ma solo fisicamente; e la condivisione della propria esperienza in Collegio, e soprattutto dei suoi momenti conclusivi, trova spazio anche sui social dei ragazzi e delle ragazze che hanno avuto la possibilità di viverla anche e soprattutto durante le difficoltà degli ultimi mesi. I loro post – e i commenti scritti in risposta – non fanno che confermare che la realtà collegiale ha dato i suoi frutti anche quest’anno.

Il Bilancio di Missione del Collegio Augustinianum è disponibile gratuitamente su Issuu. Il Bilancio di Missione del Collegio Marianum è in fase di pubblicazione.

L’epub Esperienze in Collegio ai tempi del Covid è disponibile gratuitamente al seguente link: www.collegiunicattolica.it/testimonianze2020

[Si ringrazia Beatrice Firinu per la fotografia a corredo dell’articolo.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *