Tamponi rapidi per la community universitaria a prezzo agevolato

Comunione d’intenti con lo scopo di prevenire, tutelare e curare: sono in fase di avvio accordi con realtà specializzate per mettere a disposizione della comunità universitaria tamponi rapidi a costo agevolato.

«L’uomo saggio previene» (lo scriveva Friedrich Schiller); e lo fa anche e soprattutto con consapevolezza e senso del dovere. In un periodo storico come quello che stiamo vivendo, in cui la pandemia da Covid-19 ha scandito in maniera importante i giorni e le ore, vedere “la luce in fondo al tunnel” non dà in alcun modo la possibilità di abbassare la guardia. I modi per ridurre il rischio di contagio ci sono, ed è buona norma, da parte di realtà come la Fondazione per il Diritto allo Studio Universitario, proporre soluzioni efficaci, al passo con i tempi e integrate nella nuova normalità.

Accanto agli strumenti messi a disposizione da EDUCatt per sensibilizzare e prevenire (come gli appuntamenti di screening per gli ospiti dei collegi e delle residenze), la community dell’Università Cattolica del Sacro Cuore avrà presto la possibilità di accedere alla somministrazione di tamponi rapidi a costo agevolato. Grazie a speciali accordi con realtà specializzate, gli studenti, i docenti e il personale tecnico amministrativo dell’Ateneo potranno effettuare un tampone rapido (test rapido antigienico tramite tampone naso-faringeo) a un prezzo contenuto. Sarà possibile prenotarsi online, selezionando farmacie aderenti alla convenzione individuate in punti strategici (vicino alle sedi dell’Università o nei pressi di stazioni e fermate dei mezzi pubblici).

«Si tratta di uno strumento agile», dice Miria Garello, responsabile del servizio di Assistenza Sanitaria e Consulenza psicologica delle sedi EDUCatt, «e necessario per chi ha dubbi sulla propria positività, o per sintomatologia sospetta o per consapevolezza di contatto con persone risultate a loro volta positive». La promozione, attiva sulle sedi di Milano, Brescia, Piacenza e Roma, si affiancherà e si metterà a servizio delle azioni di prevenzione e cura messe in campo da ATS e dai medici di base, ampliandone dunque l’offerta (ad esempio, per la regione Emilia, risultano attive una serie di convenzioni con le varie ASL e ulteriori farmacie convenzionate; a Roma la convenzione invece va a integrare quella già esistente per gli studenti collegiali presso la Farmacia Pineta Sacchetti).

Particolare attenzione è stata rivolta anche agli studenti fuori sede, che potrebbero trovarsi impossibilitati (magari a causa dell’incombente sessione estiva) a recarsi nella propria regione per ricevere le dosi del vaccino. Nelle regioni Lombardia, Emilia-Romagna e Lazio le prenotazioni sono attive, ed è possibile fissare gli appuntamenti secondo specifiche modalità.

Servizi comodi, sicuri e scientificamente approvati, per tornare a vivere con tranquillità gli ambienti di studio e di lavoro. È bene usufruirne, da «uomini saggi», e tenere a mente che (come sottolineato dalla direttrice del Centro Sanitario EDUCatt di Milano, la dottoressa Raffaella Romeo, ai microfoni di ECO – EDUCatt On Air) «continuare a seguire le buone norme stabilite dai protocolli vuol dire azzerare la possibilità di passare il virus alle altre persone e quindi contribuire al contenimento della pandemia».

Per maggiori informazioni e per restare aggiornato:
www.educatt.it/centrosanitario
https://educatt.unicatt.it/educatt-notizie-vaccinazione-anti-covid-19-come-prenotare

[Si ringrazia Miria Garello per la collaborazione alla stesura di questo articolo.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *