EDUCatt web, online il nuovo sito della Fondazione

Il sito istituzionale dell’Ente per il Diritto allo Studio debutta con la nuova versione: rivisto nella grafica, nella struttura e nei contenuti e riorganizzato secondo gli standard dell’Università Cattolica.

Ottimizzare il proprio modo di comunicare è indispensabile per restare connessi con i bisogni degli utenti, utilizzando gli strumenti e le risorse che la tecnologia ci offre.
Perseguendo questo obiettivo EDUCatt presenta il suo nuovo sito web istituzionale, completamente rinnovato nell’infrastruttura tecnologica e nell’aspetto grafico, che riprende e valorizza l’immagine della Fondazione e permette una navigazione più semplice e chiara dei propri servizi.
Il passaggio, frutto di un percorso articolato, si è svolto in stretta connessione e con il supporto della divisione Sistemi informativi dell’Università Cattolica, che ne gestisce anche l’infrastruttura tecnologica, e ha consentito di ottimizzare informazioni stratificate nel tempo e di ridurre la dispersione delle informazioni.

Il 2021 rappresenta quindi un nuovo “anno zero” per la presenza web della Fondazione per il Diritto allo Studio dell’Università Cattolica: da qui in avanti si avvia un importante percorso di cambiamento che inizia con il rilascio del sito e che continuerà in progressivi miglioramenti per rispondere in modo sempre più puntuale ed efficace alle esigenze degli utenti.

Il nuovo EDUCatt.it vuole offrire al pubblico una navigazione intuitiva e una presentazione chiara ed esaustiva dei servizi offerti alle diverse categorie di utenti nelle sedi in cui la Fondazione opera, rimandando ad applicazioni specifiche e dedicate a ciascuna delle articolate realtà di EDUCatt per l’accesso effettivo e la fruizione dei servizi. Il cuore del nuovo sito sarà quindi l’offerta complessiva di EDUCatt, declinata in aree puntualmente destinate a informazioni complete e approfondite sulle offerte di tutte le sedi dell’Ateneo.

Per una Fondazione che ha come missione il supporto e la diffusione di iniziative dedicate alla community universitaria, è fondamentale essere presenti online con contenuti completi e approfonditi sui servizi, le opportunità e i progetti per il pubblico di riferimento: l’obiettivo che l’Ente e il team al lavoro sullo sviluppo e il rilascio del nuovo sito si sono posti è stato innanzitutto quello di immedesimarsi nell’utente che naviga il sito in cerca di informazioni: spesso si tratta del cosiddetto prospect, una persona che si affaccia al mondo universitario e ai servizi ad esso collegati in cerca di risposte, o di appartenenti alla comunità universitaria che hanno bisogno di un riferimento rapido e affidabile. È importante perciò per chi visita il sito trovare subito ciò che sta cercando: partendo dall’idea alla base, avere un’area web per gli studenti, si è ragionato sull’opportunità di inserire nel menu una sezione di ricerca sul criterio del “chi sei”, che raccoglie le principali informazioni suddivise per macro categorie di utenti.

Più spazio anche alle foto e alle notizie, con uno slider che accoglie il visitatore e lo proietta immediatamente nelle novità dalla Fondazione e una suddivisione in home page con box minimal ma efficaci che rapidamente danno l’idea del ventaglio dei servizi attivi nelle sedi.

Le parole chiave di questo nuovo progetto sono leggibilità e accessibilità, nella consapevolezza che, perché il Diritto allo Studio sia veramente tale, è necessario cercare di garantire a tutti l’accesso a informazioni chiare e attendibili. Il sito è stato pensato in modo tale che chiunque possa accedervi ed utilizzarlo reperendo le informazioni in esso contenute, a prescindere dal dispositivo con cui si connette.
Grazie a una particolare attenzione alla gestione dei contenuti, Il punteggio in termini di accessibilità, valutato secondo le linee guida pubblicate dalla Web Accessibility Initiative (WCAG 2.1), è stato portato già in partenza all’87%, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente nei prossimi mesi per aderire sempre più strettamente al Design System dell’Ateneo anche all’interno delle applicazioni web e costruire un ecosistema coerente di informazioni e servizi online.

Un ente di persone al servizio di altre persone: è il refrain che ha condotto, parallelamente, ad avviare anche un percorso interno di formazione-informazione volto a consolidare la cultura della accessibilità, per generare e gestire contenuti che siano sempre meglio fruibili da parte dei destinatari e che porteranno nei prossimi mesi ad alcune novità nella veicolazione dei contenuti.

La migrazione verso la nuova piattaforma è ancora in corso e per qualche giorno si potrebbero riscontrare alcune anomalie. tutte le informazioni in tempo reale sono comunque disponibili sui canali social: FacebookInstagram,TelegramYoutubeTwitterSpotify e LinkedIn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *